Stefania Carrone (1959) nasce a Lecce, studia Architettura e Teatro a Firenze (1977-1980). Successivamente, lavora a Milano in Fininvest e nel cinema pubblicitario (1983-89). Rientrata a Lecce, lavora come redattrice nelle emittenti televisive private ed in personali di pittura. Nella sua prima opera di poesie tratta di temi esistenziali e memoriali, basati sulla sua esperienza personale. Ha partecipato come protagonista allo spettacolo teatrale “Il castello dei tranelli” di Asfalto Teatro.

Per le Edizioni Milella ha pubblica- to Vedo volare gli elefanti (2020); Che fine faranno i peperoni fritti (2021).
Ha collaborato con «Salento Live», quotidiano online, successivamen- te, nel 2022, la sua personale di pittura dal titolo Luminescenze solari, grazie alla quale ha iniziato a riflet- tere sulle stelle e sulle nostre sorti.