Cerca
Carrello
Cerca

Il ruolo delle lingue e delle letterature germaniche nella formazione dell'Europa meridionale

23.75

Curatore: Dagmar Gottschall
Anno edizione: 2018
Pagine:  224 p.

SKU 9788833290331 Collana

Descrizione

La dissoluzione dell’Impero Romano d’Occidente aprì la via ad un processo di fusione fra l’antica cultura classico-mediterranea e le nuove culture cosiddette «barbariche». Si trattò di una cultura ibrida e composita che, a partire dalla Tarda Antichità e nell’Alto Medioevo, venne progressivamente a saturare uno spazio geografico e sociale nel quale prese forma il profilo di ciò che oggi rappresenta l’unione degli stati europei e l’idea d’Europa stessa. La componente germanica di questa nuova cultura è al centro dell’interesse di questo volume. I contributi pubblicati nel presente volume si pongono più precisamente l’obiettivo di indagare il ruolo giocato dai sistemi linguistici germanici e dalle loro produzioni letterarie nel processo di formazione della cultura dell’Europa post-romana, individuando gli aspetti del mondo germanico, sia linguistici che letterari, che hanno più contribuito alla costituzione di una cultura europea nel periodo che va dall’età Tardo-antica sino al Basso Medioevo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il ruolo delle lingue e delle letterature germaniche nella formazione dell’Europa meridionale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *